Spyros: ora lavoro con Barbieri, domani forse aprirò un ristorante

Seconda parte dell’intervista per il lancio di Cotidie: parla Spyros Theodoridis, vincitore di Masterchef, l’allievo entusiasta che nel nuovo ristorante londinese di Bruno Barbieri sta facendo uno stage di lusso..

Spyros, com’è lavorare a fianco del maestro?
Banale, ma vero: un sogno realizzato. Perché Bruno Barbieri è uno chef eccellente, ma forse è ancora più bravo come insegnante, come si è visto anche in tv. E Londra è meravigliosa.
La tua vita è cambiata con la vincita di Masterchef e tutto quello che è arrivato dopo?
Non più di tanto: mantengo il giusto equilibrio tra il lavoro e il provato. Continuo a frequentare le stesse persone, gli amici di sempre. C’è tempo per tutto, nella vita.
Com’è nata la tua passione per la cucina? C’era qualche cuoco in famiglia?
No, sono il primo; nessuno è appassionato di cucina, a casa. So solo che la prima volta che mi sono trovato a cucinare, mi sono sentito a casa, e da lì è iniziato tutto.
Quali sono le tue influenze in cucina? Solo italiane o c’è dell’altro?
Solo tradizione italiana; amo le ricette poco elaborate, devo capire cosa c’è nel piatto, distinguere tutti gli ingredienti.
Eppure c’è chi dice che è difficile trovare tutte le spezie che hai inserito nelle ricette del tuo libro Cuoco per emozione
Suggerirei di dimenticate il supermercato e andare invece in erboristeria: troverete tutte le spezie che utilizzo, vendute sfuse e di ottima qualità, come il pimento bianco, la polvere d’arancio, il sambuco…
Ne hai già esauditi un po’, ma quale quale desiderio ti resta?
Per il momento mi godo tutto questo: lo stage a Londra, il tour promozionale del mio libro, le altre offerte che arrivano. L’ambizione per il futuro è avere un ristorante tutto mio, vicino a casa, a Modena.

Perché conosco il valore delle mie radici: gli amici, le mie zone, i miei mercati…

(Mia intervista pubblicata su Grazia n 17/2012.)
La foto è di Stefania Sainaghi, che ringrazio

Annunci

4 thoughts on “Spyros: ora lavoro con Barbieri, domani forse aprirò un ristorante

  1. Pingback: Bruno Barbieri: la mia avventura a Londra con Cotidie | Fitu Faetu

  2. Valorizza molto bene i suoi piatti molto curati e penso che siano molto saporiti . Bravo continua così spero che aprirai un tuo ristorante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...